Dietro le quinte…

Rieccoci qui di nuovo, noi 4 baldi giovani (Nazzareno,Paolo,Claudio,Eleonora),anche quest’anno siamo riusciti a realizzare i soggiorni. Ma cosa stiamo dicendo? Il merito non va a noi ma ai volontari che hanno sentito il richiamo anche quest’anno. Noi abbiamo solo fatto il minimo per la realizzazione.
Però un piccolo spazio vogliamo sia anche nostro, descrivendo in sintesi quello che facciamo anche noi, rinchiusi in quelle quattro mura: nonostante le varie risate e il prendersi in giro, lavoriamo pure noi!!
Il nostro lavoro è iniziato a febbraio e nei mesi successivi, ogni 15 giorni, ci trovavamo in Associazione per organizzare al meglio gli stessi soggiorni.
Nel mese di giugno abbiamo svolto tre serate riguardanti un corso di formazione per volontari, gli argomenti sono stati i seguenti: il volontario, il valore dell’ascolto, il valore della comunicazione.La partecipazione da parte dei volontari è stata molto buona, gli argomenti appresi e discussi con le relatrici Laura e Susanna, educatrici della Cooperativa Il Sentiero, alle quali vogliamo porgere un ringraziamento(anche perché sopportarci non è semplice), sono stati molto interessanti. Una nota negativa però la dobbiamo fare anche quest’anno ai genitori i quali, capiamo la loro situazione, non hanno collaborato nella “ricerca” di volontari. Riteniamo che la cosa non impossibile, anzi voi genitoriavete una marcia in più in confronto a noi, avete più appoggi, più conoscenze. Nel complesso comunque siamo riusciti a far partire le vacanze nonostante le difficoltà nella ricerca di volontari siano state, come ogni anno, molto complesse. Anche quest’anno i soggiorni hanno fruttato amicizie, complicità, collaborazione e chissà se sarà sbocciata qualche storia d’amore? Noi anche per quest’anno abbiamo cercato di dare il massimo, ora tocca a voi, familiari e volontari, continuare a collaborare e rendere sempre più viva quest’iniziativa che da anni viene realizzata.

gruppo Soggiorni